CONFRATERNITA DI SAN GIOVANNI BATTISTA

 

Di una Confraternita di San Giovanni Battista a Pontecorvo, nonostante la devozione dei fedeli verso il santo precursore del Signore sia antichissima, non ce n’è traccia.

Nel passato invece sono esistite sia la confraternita di San Grimoaldo che quella della Madonna della Misericordia. L’attuale confraternita, che porta il titolo di San Giovanni Battista, è di recente costituzione.

Esisteva da tempo invece, un gruppo di uomini volenterosi che si prestavano a portare la statua del Santo patrono in processione in occasione della festa dell’apparizione (la seconda domenica di maggio) e in occasione della festa del martirio (il 29 agosto). 

Nel 2005 la nostra comunità ospitò un raduno diocesano delle confraternite presieduto dall’allora vescovo diocesano S.E. Mons. Luca Brandolini. Fu durante quella assise che i nostri “portatori” pensarono di costituirsi in confraternita e ne fecero partecipe l’arciprete della cattedrale. Egli contattò il responsabile diocesano e questi, a sua volta, in un apposito incontro, illustrò lo statuto e il regolamento che fu accettato.

Il vescovo diocesano emanò il decreto costiututivo in data 18 ottobre 2005, memoria liturgica di San Luca Evangelista. Questo sodalizio ormai è presente in ogni manifestazione religiosa.

La Confraternita è composta da oltre 50 membri ed è così strutturata:

padre spirituale: mons. Luigi Casatelli, arciprete della cattedrale

priore: Gianfilippo Fabri

primo assistente: Davide Papa

secondo assistente: Stefano Pontarelli

segretario: Luca Mulattieri

tesoriere: Pierluigi Fusco 

CONFRATERNITA DELLA BUONA MORTE

 

L’origine delle Confraternite della Misericordia o, come spesso furono ribattezzate, della Buona Morte, è assai antica.

Fu nel medioevo, però che le confraternite si moltiplicarono e si diedero anche statuti particolari, secondo le finalità che si prefiggevano di raggiungere.

In questo periodo di guerre, di violenze e di disordini di ogni genere, si moltiplicarono condanne a morte e di conseguenza si moltiplicarono anche gli orfani e le vedove. Fu questo il tempo in cui i cristiani si aggregarono per portare aiuto materiale e spirituale a questi fratelli emarginati.

Allo stato attuale della ricerca storica non si sa con esattezza quando ebbe origine la Confraternita della Buona Morte nella nostra città di Pontecorvo. E’ ragionevole pensare che essa affondi le sue radici proprio in questo periodo, aiutando per secoli gli orfani, le vedove e soprattutto i condannati a morte, prassi molto diffusa in quei tempi.

Con il passare degli anni e con l’evolversi della società, la sua missione originaria è venuta meno. Oggi questo nostro sodalizio cura attentamente la preparazione e l’animazione della processione del Cristo Morto e della Madonna Addolorata del Venerdì Santo.

Attualmente è composta da 40 membri con questi responsabili:

Padre spirituale: Mons. Luigi casatelli, arciprete della cattedrale

Priore: Antonio Papa

Vice Priore: Antonio Piacitelli

Segretario: Enrico Mancone

Tesoriere: Aurelio Di Schiavi Iorio 

Basilica Cattedrale San Bartolomeo - Via Duomo - 03037 Pontecorvo  -  c.f. 90002360601